SPANNOLINAMENTO … ISTRUZIONI PER L’USO

Come vivere serenamente questo momento

Spannolinamento…una sola semplice parola per riassumere un momento cruciale per neogenitori e bimbi, un momento di crescita importante e allo stesso tempo un momento delicato che richiede taaanta pazienza.

Si, pazienza non può che essere la parola d’ordine, specie perché ogni bimbo ha i suoi tempi e non tutti sono pronti nello stesso momento.

L’ora X infatti scatta solitamente intorno ai 18/24 mesi quando inizia a svilupparsi il controllo sfinterico e quindi il bimbo può associare la sensazione del bisogno di fare cacca e pipi’ all’effetto di questo stimolo.

Fondamentale è anche considerare però il contorno: se la stagione estiva può essere un incentivo, al contrario l’arrivo di un fratellino e il comprensibile effetto destabilizzante che questo porta, possono invece consigliare di attendere qualche tempo… Altra parola chiave è infatti serenità!

Quando si decide di partire, primo passo è l’acquisto di un vasino comodo e divertente, pratico e sicuro, con cui far familiarizzare da subito il bimbo; in alternativa alcuni preferiscono invece il riduttore wc che si indirizza verso l’imitazione dei grandi e che con alcuni ha un effetto più accattivante.

Il coordinamento con nonni/asilo/maestre/babysitter è determinante in quanto occorre trasmettere al bimbo messaggi chiari e un comune atteggiamento, mai di minaccia o punizione, ma di entusiasmo per un nuovo traguardo e gratificazione per ogni progresso fatto!!!!

Sempre meglio quindi proporre con entusiasmo e scadenza regolare (anche 30 min) l’appuntamento col vasino piuttosto che chiedere “ti scappa la pipi’?”… La risposta potrebbe essere sempre “no!” 😉

E se capita l’incidente di percorso, meglio lasciarlo bagnato qualche minuto perché anche vivere il disagio del “bagnato” aiuta a creare la relazione stimolo-effetto.

Preziosi strumenti sono quindi i vasini portatili, pratici, funzionali e igienici, che permettono di essere attrezzati in ogni evenienza, magari combinati alle mutandine pull up lavabili, con un minimo effetto contenitivo, ma che lasciano l’educativa sensazione di bagnato sopracitata.

Durante il pisolino pomeridiano e la nanna meglio protrarre un pochino l’uso del pannolino in quanto il controllo della vescica di notte potrebbe richiedere più di tempo.

Una volta che noterete il pannolino restare asciutto, con l’aiuto della traversa salvapipi’ potrete lanciarvi anche in questa seconda conquista.

Cambi alla mano, armatevi di sorriso, determinazione e pazienza, gratifiche dolci e coccolose e.. via!

Buona fortuna!

KIDS NO LIMITS – PARTITA IVA 03621750136
Privacy Policy